L’anno finisce a giugno… o forse no

Ed eccoci qui: per noi cresciuti tra anni scolastici e stagioni calcistiche, giugno è sempre tempo di bilanci.
…no, non è vero: è sempre stato solo e soltanto un momento per tirare i remi in barca e cominciare a cazzeggiare. Prima, però, va finita la stagione e vanno portate “sopra” tutte le materie.
Quindi domenica 8 presento l’ultimo fumetto di Simone Cortesi, all’interno del #PlusFestival di Cento (che è un festival gratuito con figate tipo Gazebo Penguins, Altre di B, Air Orchestra, Tutta colpa di Beatrice, calcetto saponato, maratona fotografica, e roba da fare invidia a Bologna).
Lunedì 16 invece finiamo la stagione di Doherty-Sanchez, quindi tutti sintonizzati su Radio Diabolico per l’ultima serata di balotta.
Trovate tutto tra gli eventi.
E a dir la verità, un po’ come se fosse un anno accademico universitario, si continua pure in luglio… tutto quanto a Renazzo, tutto al Parco dei Gorghi: il 3 io e Pier torniamo con il nostro spettacolo di letture e canzoni “Femminile Singolare”, mentre il 25-26-27 ci sarà il Woodstock Festival, che presenterò insieme agli altri di Doherty-Sanchez. Ma vi saprò dire a tempo debito… intanto tenetevi liberi.

E in questo momento non sto scrivendo, anche se ho già in mente qualcosa.
Insomma: impegni, i Mondiali, eventi, idee di libri, finora nessuna vacanza… ci sono già tutti gli elementi per una pessima estate 🙂

Annunci
Questo articolo è stato pubblicato in News da Atti . Aggiungi il permalink ai segnalibri.